Inserisci il codice SKINCARE10 direttamente nel carrello e riceverai il 10% di sconto su tutti i prodotti per la CURA DEL CORPO.

Lo sconto è cumulabile con le eventuali offerte già in corso.

Carrello

Capelli sani e luminosi: consigli e rimedi

I capelli sono una parte importante della nostra immagine e del nostro benessere psicofisico. Per avere capelli sani, forti e luminosi, dobbiamo prendercene cura sia dall’interno che dall’esterno attraverso abitudini sane ed un uso corretto degli attrezzi e dei prodotti per lo styling.

Struttura e composizione chimica del capello

capelli sono un particolare tipo di peli che normalmente ricoprono la cute del cuoio capelluto. Congiuntamente alle unghie, i peli ed i capelli fanno parte dei cosiddetti annessi cutanei cheratinizzati.

Guardando il capello nella sua lunghezza è possibile distinguerne il fusto e la radice.

Il fusto è la parte visibile, mentre la radice è racchiusa all’interno del follicolo pilifero, una struttura della pelle che si estende in profondità fino al derma, all’interno del tessuto connettivo. La parte più profonda del follicolo pilifero si espande in un ingrossamento di forma tipica chiamato bulbo.

Dal punto di vista chimico il costituente principale dei capelli è la cheratina, una proteina che contiene due amminoacidi essenziali: cistina e lisina. Gli altri componenti sono acqua, lipidi, pigmenti ed oligoelementi.

Capelli e alimentazione

È importante fornire ai capelli le sostanze di cui sono composti, quindi, un’alimentazione varia ed equilibrata aiuta a mantenere i nostri capelli forti e sani.

Inseriamo, pertanto, nella nostra dieta:

  • Carne (proteine nobili, ferro e vitamine del gruppo B)
  • Pesce (in particolare pesce azzurro e salmone che oltre alla quota proteica contengono acidi grassi omega 3 importanti per la salute del cuoio capelluto)
  • Uova (fonte di amminoacidi essenziali)
  • Frutta fresca e verdura (vitamine e sali minerali)
  • Frutta secca (noci, anacardi, mandorle e nocciole oltre ad una buona quota di cistina contengono anche zinco)
  • Cereali integrali (zinco, ferro e vitamine del gruppo B)
  • Legumi (proteine, vitamine e sali minerali)

Gli amminoacidi possiamo considerarli come i “mattoni” che compongono le proteine. Il nostro organismo non è in grado di sintetizzare quelli essenziali, che devono necessariamente essere introdotti attraverso l’alimentazione.

Molto importanti per il benessere dei capelli sono anche le vitamine, grazie alle quali avvengono le reazioni di sintesi delle proteine strutturali. In particolare le vitamine del gruppo B, la vitamina C ed E per le proprietà antiossidanti, la vitamina D, ed H (biotina).

Da non trascurare nemmeno i sali minerali come ferrozincopotassio e magnesio.

Inoltre, una corretta idratazione contribuisce alla crescita di capelli morbidi e luminosi, bere una quantità adeguata di acqua aiuta anche a contrastare secchezza, irritazione e prurito del cuoio capelluto.

Consigli pratici per capelli sani

Lo stress e uno stile di vita poco sano possono influire negativamente sulla salute dei capelli.

Praticare un’attività fisica regolare e dormire un numero sufficiente di ore hanno un effetto positivo oltre che sul nostro stato di benessere generale anche sulla nostra chioma.

Nei cambi di stagione è un problema molto comune avere capelli fragili, spenti e con doppie punte.
I capelli sottili, soprattutto, tendono a sfibrarsi più facilmente, avendo una struttura cheratinica meno compatta e resistente, per cui è importante evitare di stressare i capelli con trattamenti chimici troppo aggressivi (colorazioni ripetute, permanenti e trattamenti liscianti) mentre è opportuno utilizzare prodotti specifici per il trattamento dei capelli sottili.

fattori ambientali giocano un ruolo determinante ad ogni stagione e per ogni tipo di capello: inquinamento, vento, raggi UV e cloro contribuiscono a rompere le cuticole esterne, protettive del fusto capillare rendendo la chioma secca, priva di luce, ruvida al tatto e con la tendenza a spezzarsi.

Per la detersione scegliamo prodotti delicati a base di tensioattivi di origine vegetale che rimuovono per affinità il sebo, il sudore e le sostanze inquinanti, come la polvere, il fumo e lo smog; senza aggredire la struttura cheratinica del capello e la cute.

L’applicazione di trattamenti nutrienti come maschere e oli, almeno una volta alla settimana, aiuta a ristabilire la giusta idratazione ed a nutrire i capelli danneggiati.

Facciamo particolare attenzione all’asciugatura per evitare che i capelli si rovinino a causa del calore eccessivo.

A tale proposito è consigliabile seguire alcune regole:

  • Utilizzare il phon, meglio se dotato di diffusore, ad una distanza non troppo ravvicinata ai capelli.
  • Utilizzare piastre e ferri arricciacapelli solo quando necessario e possibilmente in ceramica.
  • Pulire regolarmente il filtro del phon. I capelli e la polvere che vi si annidano impediscono il corretto funzionamento dell’apparecchio, aumentando così la temperatura del getto di aria emesso.
  • Utilizzare sempre una protezione termica.

5 ricette facili e naturali per le problematiche più diffuse

  1. Impacco all’olio di Argan per capelli crespi da utilizzare prima dello shampoo.
    Applica alcune gocce sui capelli asciutti avvolgi la testa con un asciugamano e lascia in posa per 15 minuti.
    Procedi al lavaggio con uno shampoo specifico per capelli ricci e applica un balsamo nutriente.
    Pettina i capelli, dopo averli tamponati, con un pettine a denti larghi e asciuga con un phon dotato di diffusore.
  2. Impacco all’argilla per capelli sottili e con poco volume da utilizzare dopo lo shampoo.
    Mescola 5 cucchiai di olio di jojoba con 1 cucchiaio di olio di cocco.
    Aggiungi 2 cucchiai di argilla bianca e 8 cucchiai di acqua.
    Amalgama il tutto e applica sui capelli lasciando in posa per 15 minuti dopodiché risciacqua e procedi all’asciugatura con la testa all’ingiù.
  3. Macerato glicerico di rosmarino e salvia per una caduta occasionale.
    Friziona il cuoio capelluto tutte le sere per 2-3 mesi con un macerato glicerico a base di rosmarino e olio essenziale di salvia.
    Per almeno 2 mesi utilizza uno shampoo anticaduta.
  4. Impacco all’olio di semi di lino per capelli spenti e con doppie punte.
    Applica alcune gocce di olio di semi di lino su tutta la lunghezza dei capelli asciutti.
  5. Impacco di hennè neutro per capelli secchi e sfibrati.
    Mescola la polvere di hennè neutro con acqua calda fino ad ottenere una crema, distribuisci sui capelli uno strato uniforme e lascia in posa per circa un’ora prima di risciacquare.

L’importanza del taglio giusto

Scegliere il taglio di capelli giusto è importante per valorizzare la nostra bellezza naturale e farci sentire a nostro agio. Possiamo scegliere tra le tendenze del momento il taglio che più si addice al nostro viso e alla nostra personalità. In questo modo, saremo sicuri di avere un taglio di capelli che ci valorizza e ci fa sentire bene con noi stessi e con gli altri.

Condividi articolo:

Facebook
Twitter
Pinterest